Guardiamoci intorno

guardiamoci intorno

In questi giorni sto osservando con molta attenzione tutto ciò che succede intorno a me. Diciamo che sto sempre attento a ciò che mi gira intorno ma ultimamente ho un po’ allargato la mia visuale. Molte cose stanno succedendo nel mondo, guerre, alluvioni, terremoti…

Tutto questo mi spinge a riflettere ed esprimere il mio pensiero su questo stra nominato 2012. Io non credo nel caso ma nell’incomprensibile ordine della natura. Non so se vi è mai capitato di cercare di disporre qualcosa, che so, foglie secche o sassi, in modo da farli sembrare in ordine casuale, come se fosse stato il vento o la pioggia a posizionarli. Beh, a me succede sempre che quando successivamente li guardo dico “Si vede proprio la mano dell’uomo. Manca quella leggera imperfezione che rende le cose perfette come Natura vuole.”

E’ proprio così, l’armonia che riesce a creare la Natura nel suo spontaneo e apparente disordine è figlia di un segreto che va al di la della comprensione dell’uomo comune. Sì, perché la perfezione non è qualcosa che si crea ma qualcosa che avviene, basta la minima intenzione di raggiungerla per renderla impossibile.

Tornando a noi, non credo al caso, credo nella perfezione della Natura. Nel perfetto ordine degli eventi che sottostà solo alle leggi universali e non alle primitive leggi dell’uomo che vorrebbero imbrigliare il potere della Natura. Fatta questa premessa…cosa penso del 2012?! Penso che per qualcuno segnerà un profondo cambiamento mentre per altri tutto resterà come sempre, potranno così dire “Lo sapevo che era la solita bufala!“.

Io non penso che avverranno eventi catastrofici o almeno non troppo peggiori di ciò che avviene già oggi. Cosa c’è di peggio di un mondo in cui l’uomo uccide, violenta e sottomette i sui simili? La natura del genere umano sta manifestando un suo aspetto, non è male o bene, è la sua natura, come un serpente che morde se gli viene calpestata la coda. L’uomo in questo momento è così,  per tutte le specie arrivano dei momenti critici in cui ci si trova di fronte ad un bivio: cambiamento o estinzione.

Credo che per l’uomo sia un po’ così, il cancro non è forse un messaggio alla nostra specie. Mi guardo intorno e vedo che quasi tutti muoiono di cancro mentre la medicina continua a mentire (per il proprio interesse) sostenendo di cercare una cura. E’ un po’ come cercare una cura per guarire la fronte dopo averla ripetutamente sbattuta al muro, certo, qualcosa si può fare ma se si evitasse di sbatterla forse sarebbe meglio. L’uomo comune è vittima e carnefice di se stesso. Affida a terzi la responsabilità di se stesso, medici, politici e autorità religiose. Sì, è molto più semplice avere qualcuno che decide per noi, non abbiamo pensieri e possiamo sempre lamentarci di qualcun’altro. La maggior parte delle persone teme la libertà e cerca qualcuno che gli dia ordini, qualcuno che dica “Dai retta a me, ciò che dico io è giusto“. E allora tutti dietro, poiché se la legge dice che un vaccino è obbligatorio bisogna farlo.

Il cambiamento che vedo è nelle persone che non si fanno controllare come marionette, persone che sanno gestire se stesse e non fanno qualcosa solo perché alla TV dicono che va fatto. E’ questo che salverà l’umanità, il superamento della paura della propria libertà! Il 2012, tutto andrà come deve. Frutto delle scelte di ognuno di noi.

Commenti

  • clara
    11 Novembre 2011 Reply

    Ciao Ivan. Stiamo andando molto in fretta tutti. A volte non c’è tempo nemmeno per noi stessi. Le cose che hai scritto le condivido anche io. Io sento il bisogno di fermarmi e stare in contatto con me stessa, riscoprirmi e darmi la possibilità di esprimermi senza costrizioni. Senza schemi per piacere a qualcuno e per questo pago il prezzo di essere stata radiata da persone che fanno parte di un cammino di crescita ma a cui non sta bene avere intorno una persona indipendente, che fa e decide in base a cio che sente e non agli ordini o i convenevoli di alcun tipo. Mi auguro che la stessa attenzione che riesci a portare fuori per osservare tutto, tu la possa avere per la tua meravigliosa famiglia. Ti abbraccio e ti ringrazio di avermi offerto questa possibilità. Che l’universo possa manifestarsi nel nostro cuore Clara

    • Ivan Pisani
      12 Novembre 2011 Reply

      Capisco bene cosa dici ma vorrei aggiungere una cosa. Mi è capitato di sentire i racconti di uno sciamano africano che di ceva di aver superato delle terribili prove iniziatiche per aver accesso a conoscenze antiche. Lui lo ha fatto, era il prezzo da pagare. Essere una persona indipendente è un grande pregio e io sostengo più che posso questo atteggiamento, ma a volte è necesssario moderare il proprio comportamento, soprattutto se si vuole imparare. Non dico che se un’insegnante dice delle follie va seguito, ma dico che se vogliamo che qualcuno ci insegni qualcosa come minimo dibbiamo avere una buona considerazione di lui. Non sono sicuro di sapere a cosa ti riferisci di preciso ma in un gruppo se non ci stai bene è meglio non starci, per fare un cammino insieme è necessario quanto meno condividere le idee, se abbiamo idee diametralmente opposte e non vogliamo metterle in discussione…. ognuno per la sua strada senza rancori, colpe, ragione o torto.
      Osservare tutto è un parolone, sarebbe bello! Per quanto riguarda la mia famiglia faccio del mio meglio.
      Tanti auguri per la vita.
      Ivan

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.